201603.02
0

Non può essere emessa l’ordinanza di pagamento ex art. 186 ter. cpc sulla base dei risultati della CTU disposta in corso di causa.

E’ quanto ha stabilito il Tribunale di Bari sezione speciale in materia di imprese, con ordinanza del 26.11.2015, in un giudizio in cui era stato richiesto, in danno della società Alfa, patrocinata dallo studio Massarelli, l’emissione di ordinanza provvisoria di pagamento ex articolo 186 ter cpc, sulla base della CTU che era stata disposta nel corso di un giudizio, avente ad oggetto l’accertamento di danni da concorrenza sleale

Il Tribunale di Bari, con l’ordinanza in commento, ha rigettato la richiesta di emissione di ordinanza ex articolo 186 ter. cpc precisando che “non vi sono i presupposti richiamati dalla disposizione invocata, sia ai sensi dell’articolo 633 cpc, sia in relazione alla prova del credito di cui all’articolo 634 cpc, poiché le risultanze della consulenza contabile espletata in corso di causa – che non può ritenersi mezzo di prova in senso stretto – e in generale tutte le prove diverse da quelle precostituite, non integrano il risultato della prova scritta richiesta”

Stampa questo articolo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *