201602.22
0

Nel pignoramento presso terzi promosso dall’esattoria sussiste “ex se” il “periculum in mora” ai fini dell’accoglimento dell’istanza di sospensione dell’esecuzione.

E’ quanto ha stabilito il Giudice dell’Esecuzione del Tribunale di Bari, con due distinte ordinanze del 14.11.2014 e del 26.11.2014, in altrettanti giudizi in cui la società Alfa, patrocinata dallo studio Massarelli, si è vista accogliere l’istanza di sospensione dell’esecuzione che era stata promossa, contestualmente all’opposizione dell’esecuzione presso terzi che aveva avviato Equitalia.

Il Tribunale di Bari, con le suddette ordinanze, in accoglimento delle istanze di parte ricorrente, ha ritenuto infatti che ricorra “il fondamento della tutela interinale urgente anche in ragione delle peculiarità che caratterizzano la speciale forma di pignoramento sottesa alla spiegata opposizione”

Stampa questo articolo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *