201606.06
0

Se la banca non produce il contratto di conto corrente, il decreto ingiuntivo opposto va sospeso nella sua esecutività

È quanto ha statuito il Tribunale di Bari,  con ordinanza del 13 aprile 2016, a firma del dott. Rana, nel corso di un giudizio di opposizione a decreto ingiuntivo, promosso dalla  società Alfa (assistita dall’avv. Roberto Massarelli) nei confronti della banca Beta, la quale aveva chiesto ed ottenuto la suddetta pronuncia monitoria, con formula provvisoriamente esecutiva

si legge nella suddetta ordinanza del 13 aprile 2016, a firma del dott. Rana, quanto segue: “quanto ai gravi motivi, con riferimento al fumus boni iuris, dall’esame dei documenti non emerge una prova adeguata dei fatti costitutivi del diritto di credito, ossia la sussistenza del ragionevole fumus del credito, secondo i canoni del giudizio ordinario di merito, non avendo la banca prodotto (per quanto consta) tutti i contratti afferenti i rapporti di cui si discute (……)   PQM  sospende la provvisoria esecuzione del decreto ingiuntivo opposto

Stampa questo articolo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *