201612.21
0

Al fine di ritenere pendente il procedimento arbitrale, avente ad oggetto l’impugnativa di delibera assembleare di società di capitali, ed al fine di concludere per l’ammissibilità dell’istanza ex art. 2378 c.c., presentata invece in sede giudiziale, avente ad oggetto la richiesta di sospensione cautelare di detta delibera, deve aversi riguardo alla data di effettiva notifica della domanda di arbitrato

Il fatto: è quanto ha statuito il Tribunale di Bari, con ordinanza del 18 luglio 2016 a firma del dott. Giuseppe Rana, rigettando la domanda di sospensione ex art. 2378 c.c. di delibera assembleare, formulata da TIZIO che rivendicava la qualifica di socio, nei confronti di società di capitali Alfa patrocinata dall’avv. Roberto Massarelli, il quale socio aveva richiesto, in sede arbitrale, la declaratoria di invalidità di detta delibera

Il principio di diritto: si legge nella suddetta ordinanza del 18 luglio 2016 a firma del dott. Giuseppe Rana, del Tribunale di Bari, che ha fatto proprie in tal senso le eccezioni formulate dall’avv. Roberto Massarelli per conto della società convenuta che “è maggioritaria la tesi secondo cui sulla base del combinato disposto degli artt. 669- octies comma 5 c.p.c., 2943 comma 4 c.c., 2945 comma 4 c.c. e 2691 comma 2 c.c., la lite pende innanzi agli arbitri a far data dalla notifica della domanda d’arbitrato alla società: peraltro è con essa che si individua l’oggetto della contesa, successivamente pubblicizzabile, ai sensi del comma 1 dell’art. 35 d.lg. 17 gennaio 2003, n. 5, mediante il relativo deposito nel registro delle imprese” Ha precisato il dott. Rana, sul punto, che “nella specie non si tratta di impedire una decadenza (nel qual caso prevarrebbe l’impulso dato dalla parte secondo i noti principi) ma di verificare il perfezionarsi della fattispecie costitutiva della pendenza del giudizio arbitrale. Fattispecie che indubbiamente si perfeziona solo con l’avvenuta (e non con la richiesta) notifica della domanda.

Stampa questo articolo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *