201605.06
0

L’art. 110 comma 7 del TUIR, in tema di “transfer pricing” è norma antielusiva

E’ quanto ha statuito la CTR di Bari  con sentenza n. 655/03/2016, in un giudizio in cui la società ALFA, difesa dall’avv. Roberto Massarelli, lamentava che, essendo il menzionato art. 110 comma 7 del TUIR norma antielusiva, dovesse gravare sull’amministrazione finanziaria, non sul contribuente, l’onere della prova della esistenza dei presupposti della elusione.

Si legge testualmente, nella suddetta sentenza n. 665/03/2016, che in tema di c.d. “transfer pricing”, l’art. 110 comma 7 del TUIR (già art. 76 comma 5) è norma antielusiva in quanto: <<mira ad evitare che, con l’applicazione di prezzi non conformi al cosiddetto valore normale, negli scambi commerciali che si concludono all’interno di un gruppo, possano essere trasferiti utili, onde sottrarli a tassazione estere più favorevoli. Deriva da ciò che l’onere della prova della ricorrenza dei presupposti della elusione, grava sulla amministrazione finanziaria che ha operato le rettifiche>>

Stampa questo articolo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *