202306.19
0

Sospesa la condanna dei fideiussori al pagamento di € 500.000,00 a saldo del mutuo

Accolta dalla Corte d’Appello di Bari, con ordinanza del 10/5/2023 (relatore la dott.ssa Romano) l’istanza dell’avv. Roberto Massarelli di sospensione dell’esecutorietà della sentenza di primo grado, che aveva condannato i fideiussori al pagamento del saldo del mutuo per € 500.000,00, tra capitale, interessi e spese.

Ha ritenuto la Corte barese che l’istanza di liberazione dei garanti ex art. 1957 cc., per decadenza della banca dalla possibilità di escutere la garanzia (in ragione della eccepita nullità, per violazione della legge antitrust, della clausola della fideiussione che derogava all’art. 1957 c.c.) avesse “un elevato grado di serietà” e che dunque fosse possibile “formulare una prognosi di probabile fondatezza dell’impugnazione”.

Di qui la decisione della Corte di sospendere l’esecutorietà della sentenza di condanna di primo grado.

Era stato infatti evidenziato, dagli appellanti, che le fideiussioni “de quo” risultavano essere conformi agli schemi ABI censurati da Bankitalia per violazione della legge antitrust. Le fideiussioni contenevano cioè la clausola n.ro 6 dei richiamati schemi ABI, ritenuta anticoncorrenziale da Bankitalia e contenente la deroga all’art. 1957 c.c. Doveva quindi ritenersi la nullità della suddetta clausola (Cass. Sez. Un. n. 41994/2021) con conseguente piena operatività della richiamata disciplina codicistica.

Stampa questo articolo

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *